Sanità: servono medici e sanitari. Perché anche il Veneto non può avere un’autonomia responsabile come Trento e Bolzano?

Walter Ricciardi afferma che rispetto a sette anni fa mancano almeno 40 mila operatori sanitari e 10 mila medici nel Sistema sanitario nazionale a causa dei tetti di spesa sul personale e sulle borse di specializzazione mediche stabiliti a livello centrale. L’emergenza del coronavirus, che sta gravando con carichi di lavoro pesantissimi su chi in questo momento è in trincea, riaccende i riflettori sulla necessità, già più volte evidenziata, di approvare un Piano straordinario di assunzioni e stabilizzazione del personale sanitario. Allora mi chiedo: perché nel decreto Milleproroghe appena approvato dal Parlamento si escludono (giustamente) le Province autonome di Trento e Bolzano dai tetti di spesa per il personale sanitario fissati dal Decreto Calabria, mentre il Governo centrale ha invece impugnato un mese fa le norme approvate dal Veneto per tamponare la carenza di medici e operatori sanitari necessari a garantire il servizio sanitario pubblico sul nostro territorio? Perché in Veneto non possiamo avere la stessa possibilità di autonomia responsabile delle Province autonome confinanti?

https://www.trevisotoday.it/politica/coronavirus-rubinato-1-marzo-2020.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.